lunedì 6 maggio 2013

TAGLIATELLE ALLE ORTICHE CON RAGU' BIANCO



Tra le erbe spontanee, le ortiche sono quelle che ci hanno sempre incuriosito di più, con le loro mille proprietà benefiche (non solo in cucina) e con i mille racconti sul loro utilizzo.
Nonostante ciò, non le abbiamo mai utilizzate come ingrediente per una delle nostre ricette, forse a causa delle sue foglie urticanti che causano un prurito particolarmente fastidioso, o forse perché davano l'idea di avere un sapore molto forte e deciso.
Lo scorso fine settimana, però, durante una passeggiata in un raro momento di sole, ne abbiamo scorto dei piccoli cespugli e finalmente ci siamo decise a raccoglierle. Munite di guanti (ovviamente!!) e cestino ne abbiamo raccolto un bel pò e abbiamo deciso di preparare delle tagliatelle fresche.
Prima di lessarle, le abbiamo lavate accuratamente e non vi dico che prurito!!! Pensavamo, infatti che stando dentro all'acqua fredda le foglie perdessero un pò del loro potere urticante, invece no, ci serva di lezione per la prossima volta!!!!
Preparare poi le tagliatelle non è stato poi molto difficile, si procede come per quelle verdi agli spinaci, l'impasto risulta solo un pò più molle e c'è bisogno di un pò di farina in più nel tirare la sfoglia. In compenso il risultato è stato strepitoso!!! Tagliatelle di un verde intenso, che abbiamo cercato di esaltare con del ragù bianco di pollo, semplice e delicato per non coprire il sapore dell'ortica!!
 



Tagliatelle alle ortiche con ragù bianco

Per la pasta:
4 uova
200 gr di semola di grano duro
300 gr di farina 00
170 gr di ortiche lessate

Per il sugo:
1 cipolla bianca novella
1 carota
2 coste di sedano
300 gr di petto di pollo
marsala q.b.
100 gr di ricotta
olio extravergine d'oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Per la pasta: strizzate molto bene le ortiche e passatele poi al tritatutto per ottenere una crema molto fine; unitevi le uova e mescolate molto bene. Mescolate la farina 00 con quella di semola e create la classica fontana, aggiungete il composto di uova ed ortica e aiutandovi con una forchetta iniziate ad incorporare la farina. Lavorate molto bene la pasta a mano aggiungendo se necessario dell'altra farina. Stendete la pasta a sfoglie, non troppo sottili, con una macchinetta per la pasta e create poi le taglietelle. Fate quindi asciugare la pasta per un almeno un paio d'ore.
Per il sugo: tagliate la cipolla, il sedano e la carota e pezzetti molto piccoli. Versateli in una padella con dell'olio e fate soffriggere a fuoco basso. Quando le verdure saranno ben soffritte, aggiugete il pollo tagliato a cubetti molto piccoli. Fate rosolare e dorare completamente la carne; aggiustate di sale e pepe e aggiungete il marsala. Fate evaporare e aggiungete circa mezzo bicchiere di acqua.
Proseguite la cottura per 40-45 minuti a fuoco lento. Lasciate intiepidire  e aggiungete la ricotta, mescolando bene il tutto.
Quindi lessate le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele al dente e versatele nella padella con il sugo, mantecate per qualche minuto (se necessario aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta affinché il sugo non si asciugi troppo).
Servite ben calde!
Consigli: potete sostituire la carne di pollo con della carne mista bianca quindi tacchino, vitello, coniglio.

 
 
                                Con questa ricetta partecipiamo al contest "Ricette Spontanee"
                        del blob "Il gattoghiotto" in collaborazione con il Rifugio Meira Garneri .



19 commenti:

  1. A parte che le tagliatelle devono essere buonisisme.. con le ortiche... mai assaggiate!!! Ma il condimento.. pollo.. ricotta.. veramente motlo gustose!! bacioni buona serata

    RispondiElimina
  2. Sai che nel giardino di mia madre ne sono cresciuti 2 cespugli??? Voglio assolutamente provare..ma quanto devono bollire??
    ps:grazie del consiglio mi munirò di guanti anche per lavarle ^.^
    Buona serata
    la zia Consu

    RispondiElimina
  3. Ma sai che a me le ortiche crescono in giardino?? Quindi munita di guanti, procederò con la vostra ricettina veramente spontanea!!! :))
    Buona serata!

    RispondiElimina
  4. Bellissime queste tagliatelle, sono di un verde invitantissimo!!
    Spettacolare e gustosissimo anche il condimento!!
    Un abbraccio e grazie mille per i preziosi consigli
    Carmen

    RispondiElimina
  5. Un'idea veramente interessante sia per le tagliatelle che per il ragù bianco. Complimenti

    RispondiElimina
  6. belle, le erbe spontanee sono una delle mie passioni segrete ;-) Tanto piacere di avervi conosciuto, mi ha fatto piacere e spero ci si reincontri presto. Mi unisco

    RispondiElimina
  7. belle, bellissime! adoro il gusto e l'abbinamento!! complimenti!brava, brava, brava! ecco! :-)

    RispondiElimina
  8. Ma che bella idea quella di usare un'erbetta così fastidiosa per farci delle tagliatelle così gustose ahahahah
    Le avete ridato dignità e valore
    e il sugo????? una meraviglia!!!!!!!!
    Complimenti
    Un bacione ragazze
    e buona settimana

    RispondiElimina
  9. anch'io ho usato le ortiche qualche giorno fa...era la prima volta ed è stata una bella soddisfazione...ottime queste tagliatelle e anche al ragù mi piace...per niente banale! complimenti!

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia.. Sai che nn le ho mai provate? Lo faro di sicuro

    RispondiElimina
  11. Buone le ortiche, prima crescevano nei vasi del mio balcone, ora non le vedo da un po', peccato perchè queste tagliatelle sembrano squisite!!

    RispondiElimina
  12. Mi piacciono un sacco ma forse a causa di brutti ricordi infantili di cadute dentro a queste meravigliose piantine...non mi sono mai azzardata a cucinarle....
    Mi avete fatto venire voglia di provarci.....buonissimo e molto paticolare anche il ragù di pollo con l'aggiunta di ricotta e marsala....me gusta mucho!!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Ciao Bellissimo il vostro blog e che ricette!! Mi unisco ai vostri lettori ciao Eleonora Spero di rincontrarvi

    RispondiElimina
  15. Complimenti per queste bellissime tagliatelle!!!!

    RispondiElimina
  16. Ragazze...grazie!!!
    Questa ricetta è fantastica!! Un abbraccio grande!
    Ambra

    RispondiElimina
  17. Ciao, devono essere molto buone con quel delicato condimento!!!
    Baci

    RispondiElimina
  18. ...in effetti avrei fatto come voi...ero convinta anch'io, ma credo di averlo letto, che bastava l'ammollo per togliere l'effetto urticante...
    ma il risultato valeva la "pena"...
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura