venerdì 22 febbraio 2013

MINI RED VELVET CAKE GLUTEN FREE PER L'MTC

 

Ormai immancabili, eccoci di nuovo con la sfida proposta dall'MT Challenge.
Senza dubbio, la ricetta protagonista di questo mese è quella che fino ad ora, ci ha messo più in difficoltà. Si tratta delle Red Velvet Cake, scelta da Stefania del blog Cardamomo & co.
Beh, direte voi (che l'avrete preparata già chissà quante volte), cosa ci sarà di così arduo?
Punto uno, stiamo parlando di una Red velvet cake gluten free e cioè preparata con ingredienti adatti anche ai celiaci, e secondo punto si tratta di una preparazione con delle peculiarità ben specifiche, cambiarle significherebbe trasformare la torta in qualcosa di diverso, sconvolgendo i canoni di una vera Red velvet.
Dobbiamo innazitutto riconoscere la nostra completa ignoranza in tema di ricette gluten free, prima di cimentarci con questa red velvet, non avevamo idea di cosa volesse dire preparare piatti adatti ai celiaci. Non si tratta solo di far attenzione agli ingredienti da utilizzare, prima bisogna trovare quegli ingredienti e spesso la confezione non riporta il simbolo della spiga barrata e quindi bisogna fidarsi del produttore e infine, se li troviamo, a quale prezzo? Dobbiamo quindi ringraziare l'MTC anche stavolta, perchè ci ha aperto un mondo che non conoscevamo e che invece merita particolari ricerche e attenzioni.
Per quanto riguarda la preparazione effettiva della Red velvet, ci siamo affidate alle istruzioni di Stefania, non avendola mai preparata prima, sperando di riuscire così a non commettere troppi errori.
L'unica nostra modifica è stata l'aggiunta delle amarene e delle pesche sciroppate nella farcitura, e ovviamente le dimensioni della torta, che nel nostro caso si sono ridotte, trasformandola in delle Mini Red Velvet Cake.
Ecco la ricetta così come riportata da Stefania:

Red velvet cake gluten free
per la torta  
160 gr di farina di riso sottilissima tipo amido
60 gr di fecola
30 gr di farina di tapioca
1/2 cucchiaino da tè di sale
8 gr cacao amaro
110 gr burro non salato a temperatura ambiente
300 gr di zucchero
3 uova medie
1 cucchiaino da caffè di estratto vaniglia bourbon
240 ml di buttermilk (ma se non lo trovate, fate inacidire per 20 minuti la stessa quantità di latte con un cucchiaio di limone)
1 cucchiaio di colorante rosso
1 cucchiaio di aceto bianco
1 cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio

per la farcitura
220 gr - formaggio cremoso tipo Philadelphia
120 gr - burro morbido
140 gr - zucchero a velo
1 cucchiaino di scorza di limone bio grattugiata

amarene q.b.
pesche sciroppate q.b.
100 ml di panna montata
zuccherini colorati q.b.



Pre-riscaldate il forno a 175°C.
In un recipiente mescolate le farine, il sale, il cacao. In un altro recipiente, sbattete il burro per 2-3 minuti, finché sarà soffice e poi aggiungete lo zucchero e sbattete per altri 3 minuti. Aggiungete le uova, una alla volta, sbattendo 30 secondi dopo ogni aggiunta. Mescolate il colorante al buttermilk (noi abbiamo fatto inacidire il latte con il limone) e quindi versate poco per volta al composto di burro, alternando le polveri al buttermilk. Possibilmente iniziate e finite con la farina. Aggiungete anche la vaniglia e mescolate. In una tazzina mescolate il bicarbonato all’aceto bianco, facendo attenzione a versarlo subito nell'impasto e incorporatelo bene con una spatola. Imburrate due teglie da 18/20 cm e spolverizzate con farina di riso. Fate cuocere per 40/45 minuti, o finché non vedete che è cotto. Lasciate raffreddare la torta dentro la teglia, per 10 minuti. Poi toglietela dalla teglia e lasciatela raffreddare, quindi fasciatela nella pellicola trasparente. Fatela riposare in frigo per diverse ore, in questa maniera sarà più facile da tagliare senza che si sbricioli e sarà più semplice mettere la farcitura.
Preparate la butter cheesecream per la farcitura. Sbattete bene il burro finché è cremoso. Quindi unite lo zucchero, la scorza del limone e il formaggio e sbattete per almeno 5 minuti. A questo punto potete farcire la torta. Se vi sembra troppo morbida, potete lasciarla riposare un po' in frigo e il burro la farà compattare di nuovo.
A questo punto, con un coppapasta dovrete ottenere tanti cerchi del diametro di circa 10 cm. Alternando gli strati, farcite la torta, con la crema al burro, pezzetti di amarena e di pesca sciroppata, quindi rivestite anche l'esterno della torta con la crema. A questo punto rivestite la torta con gli zuccherini colorati e a piacere decorate con della panna montata colorata con il sughetto delle amarene.
Consigli: potete sostituire la crema al burro con una crema a piacere, ma fate attenzione agli ingredienti che utilizzate per la preparazione, altrimenti la torta non sarà più gluten free!!

 
Con questa ricetta partecipiamo all'MT Challenge di febbario 2013
 
 
 
 

10 commenti:

  1. Ma che graziosaaa! Davvero complimenti e in bocca al lupo per l'MTC! Bellissima e golosissima idea! :D Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Ne sto vedendo versioni fantastiche in giro da qualche settimana.. Bellissime le vostre in versione mini! baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  3. in versione mini è davvero molto carina!
    bacione

    RispondiElimina
  4. Ma quanto è carina la vostra versione di red velvet
    Complimenti ragazze
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. Ma che bella nella versione mini e' una coccola!!!!!
    Poi deve essere squisita!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. Queste ultime red velvet che vedo nella sezione sfidanti, compresa la vostra, sono una più bella dell'altra.. è stata dura questa volta, ma a me è piaciuta molto!
    Brave ragazze!

    RispondiElimina
  7. Ragazze, siete deliziose: come la vostra torta, davvero. Grazie per la freschezza e l'entusiasmo che portate ogni volta alla nostra gara e che non ci avete fatto mancare neppure questa volta. un'idea nuova, originale, con la frutta sciroppata che inizia giusto in questi giorni a fare la sua comparsa nella farcia e che è sicuramente da provare. e carinissima la presentazione. Grazie, davvero, per tutto!

    RispondiElimina
  8. Sono felice che questa sfida sia riuscita nel suo intento e cioè avvicinare persone che mai l'avrebbero fatto (non certo per insensibilità , ma per non necessità) al mondo senza glutine. Quindi approdo nel vostro blog a conoscere delle nuove amiche che si mettono in gioco con argomenti sempre nuovi, così come ho fatto io finora e come ricomincerò dal mese prossimo (e non vedo l'ora).
    Infine mi ha fatto piacere che abbiate provato la versione "originale" e l'aggiunta di frutta sciroppata dà il tocco di novità :)

    RispondiElimina
  9. Mooolto carina!
    E l'idea gluten free è molto importante!
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura