venerdì 8 febbraio 2013

HALIBUT AL FORNO CON PUREA DI PISELLI E POMODORINI CARAMELLATI


 
Halibut: che razza di pesce sarà?
Ecco la domanda che ci siamo sempre poste sentendo nominare questo pesce nei programmi televisivi americani di cucina. Non so se avete notato anche voi, ma sembra che l'halibut sia gettonatissimo nelle cucine americane, in particolare ci è capitato spesso di vederlo preparato da Gordon Ramsay... e se lo prepara lui, sarà di sicuro qualcosa che vale la pena di assaggiare, o almeno così abbiamo sempre pensato.
Sì perchè fino a poco tempo fa non sapevamo neanche che aspetto avesse e non avevamo mai avuto il coraggio di chiederlo al nostro pescivendolo. Ed invece, la settimana scorsa cosa vediamo in bella mostra nel banco pesce del supermercato? Proprio l'halibut!!! L'abbiamo subito acquistato senza pensarci due volte e sopratutto senza avere la minima idea di come preparlo!! Così arrivate a casa abbiamo cominciato a sfogliare i libri di cucina per trovare una rcetta adatta o per lo meno uno spunto da cui partire. Così abbiamo scovato in un libro che raccoglie 50 ricette di grandi chef, l'Halibut al forno di Robert Clark, uno chef di Vancouver (non poteva essere altrimenti) molto apprezzato per i suoi piatti prevalentemente a base di pesce dell'Atlantico. Si tratta di una cottura semplice che mira a lasciare intatto il sapore e la consistenza del pesce.
E' un piatto che ci è piaciuto molto, il pesce è perfetto anche per i bambini perchè si tratta di tranci privi di lische, morbidi e dal sapore non troppo marcato. E poi immaginate la soddisfazione di cucinare un pesce che così tanto ci incuriosiva..... impagabile!
Ma diciamoci la verità: con un filetto di pesce persico o di nasello il piatto sarebbe stato altrettanto buono!!!
 
Halibut al forno con purea di piselli e pomodorini caramellati

4 tranci di halibut (circa 200gr)
300 gr di piselli
35 gr di burro
10-12 pomodorini
1 cucchiaio di zucchero di canna
un rametto di timo
olio extravergine d'oliva
pepe q.b.
sale q.b.

Cuocete i piselli in acqua bollente per 10 minuti e scolateli. Frullateli nel mixer a immersione con 30gr di burro a temperatura ambiente e salate.
Lavate i pomodorini e  metteteli in un tegame con un filo d'olio, uno spicchio d'aglio non sbucciato e una rametto di timo; spolverizzate con un cucchiaio di zucchero di canna e ponete sul fuoco. Appena lo zucchero inizia a caramellare, abbassatela e cuocete i pomodorini per 2-3 minuti, girandoli.
Preriscaldate il forno a 200°. Cospargete l'halibut con sale e pepe e piacere. Fate scaldare il rimamente burro in una padella e deponetevi i tranci di pesce. Mettete quindi la padella in forno per  5-7 minuti ed estraetela quando il pesce non è ancora del tutto cotto. Grazie al calore della padella, il pesce finirà di cuocersi alla perfezione.
Distribuite la purea di piselli nei piatti, posatevi sopra un trancio di halibut e guarnite con i pomodorini caramellati.
Consigli: la carne di halibut è molto particolare, lucida e inodore. Quando la acquistate perciò fate attenzione affinché non abbia nessun odore!
 

7 commenti:

  1. Anche io mi sarei posta la stessa domanda, non conoscevo questo pesce.. Ricetta semplice e molto buona :-) Tutto bene?, un bacione

    RispondiElimina
  2. Un pesce davvero buono, l'avevo comprato una volta. E così preparato lo trovo originale e squisito! :) Complimenti, un abbraccio e sereno week end!

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo questo pesce, grazie per avermi fatto fare questa piacevole scoperta!!!

    RispondiElimina
  4. Non conosco quel tipo di pesce.. anche se una mia amica me lo decanta sempre, mangiandolo spesso.. e dice che è buono!!! Mi ci piace il purè di piselli.. e quei pomodorini caramellati.. deliziosi! baci e buon w.e. :-D

    RispondiElimina
  5. ne o sentito parare ma non l'ho mai assaggiato e a dire la verità non l'ho maivisto nei negozi che frequentto, ma visto che mi hai incuriosito cercherò meglio!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  6. L'halibut,lo compravo spesso prima proprio per i miei bambini ed il sapore è ottimo, devo ammettere che lo avevo proprio dimenticato. Mi piace così come lo hai preparato. :)
    Rosalba

    RispondiElimina
  7. questa ricetta andrebbe bene anche per la mia dieta, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura