lunedì 23 luglio 2012

FIORE DI GELATO AL CIOCCOLATO CON SFOGLIATINE DI PERA



Ed eccoci con l'appuntamento, oramai immancabile, con l'MTC. Questo mese la ricetta proposta da Mapi, del blog La Apple Pie di Mary Pie, è nientemeno che il gelato!!!
Sinceramente, appena vista la foto del gelato di Mapi, abbiamo subito pensato: "sarà impossibile riprodurre la stessa cosa oltretutto noi non abbiamo la gelatiera!" Ma Mapi aveva previsto anche questo, la sua ricetta infatti prevede una versione senza gelatiera, dunque non potevamo proprio esimerci dal tentare!!
Anche se la tentazione di "saltare il turno" è stata davvero forte! E' vero, come abbiamo scritto il mese scorso, che il bello dell'MTC è proprio la sua capacità di proporre sempre ricette nuove in grado di farci imparare cose nuove, di migliorare il nostro modo di cucinare..... ma in questo caso la sfida ci sembrava davvero ardua!!!!! 
Abbiamo letto e riletto la ricetta di Mapi, cercando di cogliere tutti i dettagli sulla procedura e poi ci siamo lanciate..... a dir la verità dobbiamo riconoscere il merito a Mapi di aver postato una ricetta devvero particolareggiata e veramente perfetta da seguire.
Il risultato ottenuto è stato davvero stupefacente! Un gelato cremoso e buonissimo dove il sapore di cioccolato è davvero intenso! Ci dispiace solo, che visto il caldo, le foto non gli rendano piena giustizia visto che aveva già iniziato a sciogliersi!!!!




 
Fiore al cioccolato con sfogliatina di pere


Per il gelato:
375 ml latte fresco intero
250 ml panna fresca
100 g di cioccolato fondente col 50% di cacao (in ogni caso non inferiore al 45%)
80 g zucchero semolato
45-50 g tuorli (da 3 uova grandi)
3 cucchiai rasi di cacao amaro in polvere (cucchiai-misurini da 15 ml)
1 cucchiaino raso di estratto naturale di vaniglia (cucchiaino-misurino da 5 ml)

Per le sfogliatine:
1 rotolo di pasta sfoglia (rettangolare)
marmellata di pere home made q.b.


Per la ricetta del gelato al cioccolato, riportiamo il procedimento di Mapi:
"Versare in una ciotola il cacao e metà dello zucchero e mescolare bene per togliere i grumi. Unirvi un pochino di latte prelevato dal totale. Scaldare sul fornello protetto da frangifiamma il resto del latte e portarlo quasi a bollore. Versarlo a filo sul composto di cacao mescolando vigorosamente con una frusta per impedire la formazione di grumi. Ritrasferire tutto nella pentola e portare a bollore a fuoco dolcissimo, mescolando continuamente per non far bruciare il cacao. Far bollire per 6 minuti. Togliere dal fuoco e aggiungere il cioccolato fondente tritato (io ho usato un Amadei al 65% ma vi consiglio di non andare oltre questa percentuale, altrimenti il gelato sarà poco dolce), mescolando molto bene con una frusta perché si sciolga alla perfezione.
In un altro recipiente montare i tuorli con il rimanente zucchero finché il composto “scrive”. Versarvi a filo il composto al cioccolato sbattendo vigorosamente con un cucchiaio di legno e rimettere nella pentola. Portare la crema alla temperatura di 85 °C (il dorso di un cucchiaio immerso nella crema si velerà e passandoci sopra il dito vi rimarrà una traccia decisa) mescolando continuamente, poi togliere dal fuoco, aggiungere l’estratto di vaniglia (no vanillina, per carità!), mescolare e abbattere la temperatura immergendo la base della pentola in un contenitore con acqua fredda e ghiaccio, mescolando perché la crema si raffreddi uniformemente.  Filtrarla con un colino per eliminare eventuali grumi che siano rimasti, versarla in un barattolo a chiusura ermetica e riporla in frigo a raffreddare per tutta la notte.
Amalgamare a questo punto la panna, poi trasferire il composto in un contenitore basso, lungo e stretto munito di coperchio (le misure ideali sono cm 23x16x38), tappare e riporre nella parte più fredda del freezer per 60-90 minuti. Trascorso questo tempo la miscela sarà ghiacciata sulla base e sui bordi, ma morbida al centro. Mescolarla molto velocemente con uno sbattitore elettrico per uniformarne la densità (volendo la si può trasferire velocemente nel robot da cucina per frullarla), poi riporla nuovamente nella vaschetta livellandola bene e rimettetela in freezer. Ripetere il procedimento per altre 2 volte a intervalli di un’ora e mezza ciascuno; dopo la terza volta trasferire il gelato nella vaschetta che lo conterrà, preferibilmente in polipropilene (noi abbiamo versato parte dei gelato in appositi stampini a fiore per un effetto più scenografico in fase presentazione del piatto) e riempita fino a 6 mm dal bordo; coprire il composto con un rettangolo di carta forno fatto aderire alla sua superficie (per limitare la presenza di aria umida e impedire la formazione di fastidiosi cristalli di condensa sulla superficie), tappare e rimettere in freezer per almeno 2 ore (noi abbiamo preferito aspettare 7 ore prima di assaggiarlo). Prima di servirlo, passarlo in frigorifero per 20-25 minuti (nel nostro caso non ce ne è stato bisogno, visto il caldo il gelato ci ha messo un attimo a squagliarsi!). "
Per le sfogliatine: tagliate la pasta sfoglia a strisce larghe circa 0,5 cm utilizzando tutta la lunghezza della sfoglia.
Spalmate su ogni striscia uno strato leggero di marmellata di pere. Arrotolate le strisce su sè stesse, partendo da entrambi i lati e facendo combaciare i due rotolini a metà. Infornate a 180° per circa 10 minuti, finchè saranno ben dorate.
Sformate il gelato su un piatto e sevite con le sfogliatine e una spolverata di cacao amaro.
Consigli: servite le sfogliatine ancora calde, il contrasto con il gelato, le renderà ancora più golose!
                              

                                 
                              Con questa ricetta partecipiamo al MTChallenge di Luglio




13 commenti:

  1. Davvero brave!!! stimo molto chi partecipa a questa sfida, la trovo molto difficile, ogni mese, non ho mai avuto il coraggio di partecipare!!!

    oggi non vi è mancata un pò la rubrica regionale???

    RispondiElimina
  2. Buonissimooooooooooooooooo .. baci

    RispondiElimina
  3. bravissime, questo dolce così articolato tra gelato e pere è veramente da gran ristorante

    RispondiElimina
  4. Ma è super invitante...tra gelato e sfogliatine.... ragazze che goduriaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    Complimenti!!!!!!! bravissime.... e che bella presentazione poi!!!!!!!!!!!!!
    Buona settimana bimbe e quanto mi mancate....la rubrica ormai era un'appuntamento fisso che adoravo
    Baci

    RispondiElimina
  5. Ragazze complimenti! Vi assicuro che la foto rende perfettamente, anzi nella parte più morbida del gelato (che io aforo!), si capisce quanto sia cremoso.... Bravissime come sempre!

    RispondiElimina
  6. Eh no ragazze!!non si faaaa, troppo buono, trooppoooo invitante!!!!!Davvero di classe, vi adoro!!!!un bacione

    RispondiElimina
  7. Alla fine tutti si preoccupano e poi ad ogni mtc si "sfornano" delle meraviglie :) Questo gelato ne è la prova!

    RispondiElimina
  8. Il gelato è splendido....ma quelle sfogliatine....sono speciali e con il gelato ci stanno perfettamente...che buono!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Eccomi, ragazze e scusatemi per il ritardo: sto "spammando"scuse qua e là, ma è una fine del mese a dir poco allucinante, fatta di trasferte, viaggi in macchina che non finiscono più e di impegni di vario genere, tutti accomunati dall'urgenza pre ferie.
    In più, vorrei riservarmi un po' di tempo per guardare le vostre ricette con calma, anche perchè meritano tutte- e questa non fa eccezione. Sono stati in tanti, ad avere il problema della foto, perchè fra il caldo e il temppo di allestire un set, il rischio dello scioglimento era in agguato: ma si riesce comunque a vederne la cremosità e ad intuirne la bontà. Avete scelto un abbinamento classico, di quelli che stendono al primo colpo :-9, specie se si sta scrivendo il commento di fronte al caffè della amcchinetta dell'ufficio :-) e siete state davvero brave. Lo spirito della sfida è proprio questo: "buttars", mettersi alla prova, lasciarsi guidare dalla curiosità e dalla passione che ci accomuna e questo vostro gelato dimostra che valeva la pena di accollarsi il rischio!
    grazie ancora e se non riuscissi più a passare di qui, come purtropo temo, buone vacanze!
    ci rivediamo a settembre, ciao
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra,
      innazitutto grazie per essere passata.. abbiamo seguito i tuoi viaggi dal tuo blog!!
      Ci fa davvero piacere ricevere i tuoi complimenti, per noi questa prova è stata davvero entusiasmante.. un salto nel buio che però ci ha portato degli ottimi risultati!!!
      grazie ancora e buone vacanze anche a te!!
      Elisa e Laura

      Elimina
  10. ...e quindi riassumendo, io per fotografare la mia misera coppetta di gelato ho sporcato 3 tovaglie e 1 camicetta mentre mi maledicevo per aver scelto quella ricetta col caldo che faceva; e voi che fate? Me lo mettete in uno stampo a forma di fiore, lo accompagnate con delle golosissime sfogliatine di pera e fate una foto da urlo... LO VOGLIO SUBITOOOOOOOOO!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Le prime parole che mi sono venute in mente leggendo questo post sono state: "semplicemente buono" proprio come il nome del tuo caro blog!!!

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura