domenica 18 dicembre 2011

TRECCIA CON FARINA DI RISO E UVETTA


Chi non ha mai mangiato i deliziosi panini con l'uvetta? Nella nostra famiglia sono da generazioni un simbolo del Natale che arriva. Mio nonno li acquistava sempre la mattina della vigilia per nostra mamma e il panettiere li confezionava con un bel nastro rosso. Il profumo del pane appena sfornato, il colore dorato della superficie e la morbidezza dei pezzetti di uvetta rendono questa ricetta particolarmente golosa tanto che un morso dopo l'altro i panini erano subito finiti. Nel nostro caso abbiamo apportato delle piccole varianti per rendere il risultato ancora più sfizzioso. Abbiamo aggiunto la farina di riso e creato una grossa treccia di pane al posto dei classici panini monoporzione. Diventa così un ottimo sostituto alle classiche brioches per la vostra colazione di Natale.

Treccia con farina di riso e uvetta
200 gr di farina bianca 00
300 gr di farina di riso
1 bustina di lievito di birra
50 gr di zucchero
1 fialetta di aroma alla vaniglia
2 uova
65 gr di burro
250 ml di latte
150 gr di uvetta
Per decorare:
latte q.b.
zucchero in granella q.b.

Per l’impasto: mescolate fra loro i due tipi di farina e poi aggiungetevi anche il lievito. Formate quindi una buca nel centro e versatevi lo zucchero, l’aroma di vaniglia, le uova, il sale e il burro ammorbidito. Amalgamate il tutto e aggiungete gradatamente il latte. Lavorate bene l’impasto riavvolgendolo e sbattendolo energicamente sul piano di lavoro leggermente infarinato per almeno 10 minuti. Riponete l’impasto nella terrina e lasciatelo lievitare per circa un’ora in un luogo tiepido e senza correnti d’aria. Nel frattempo mettete a bagno l’uvetta in acqua tiepida. Anche in questo caso se possedete una macchina del pane potete impastare  e far lievitare con essa l’impasto (per questa ricetta seguite l’ordine degli ingredienti suggerito per preparare il pan brioche).
Quando l’impasto sarà ben lievitato incorporate l’uvetta accuratamente asciugata. Dividete ora l’impasto in tre parti e con ognuna di esse formate un rotolo; fate attenzione che siano tutti lunghi uguali. Intrecciateli quindi fra loro in modo da formare un treccia e ponetela nuovamente a lievitare per 45 minuti in una teglia ricoperta con carta da forno.
Terminata le lievitazione, spennellate la treccia con un pochino di latte e cospargetela con la granella di zucchero. Cuocete per 20 minuti a 180° in forno già caldo.
Consigli: qualora l’impasto vi sembrasse troppo molle e appiccicoso potete aggiungere fino a un paio di cucchiai di farina (senza eccedere troppo) in modo da riuscire a formare una palla; in questo modo nelle fasi successive andrete meglio a modellare l’impasto. 









2 commenti:

  1. Bella rustica e sofficiosa. Mi piace tantissimo, la proverò con la farina di riso, deve essere particolare. Grazie, Babi

    RispondiElimina
  2. non amo l'uvetta ma in certe preparazioni è fantastica.
    complimenti

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura