sabato 10 dicembre 2011

CALAMARETTI RIPIENI



Con questa ricetta iniziamo a proporvi le nostre ricette per Natale. Nella nostra famiglia è tradizione preparare un grande cenone la sera della vigilia di Natale per aspettare tutti assieme la mezzanotte e poter scartare tutti i regali! E come tradizione vuole il cenone deve essere rigorosamente "di magro", cioè senza nessun tipo di carne.... ovviamente questo non significa mangiare leggero o poco, anzi di solito si tratta di una carrellata lunghissima di portate con qualsiasi tipo di leccornia! Oggi vi raccontiamo la ricetta dei calamaretti ripieni, un piatto goloso che di solito piace anche a chi non è abituato a mangiare pesce, ottimo anche preparato qualche ora prima e poi riscaldato. Buon Natale!

Calamaretti ripieni
6 calamari
3 zucchine
250 gr di passata di pomodoro
½ cipolla
2 spicchi d’aglio
prezzemolo
1 bicchiere di vino bianco
pangrattato q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Iniziate a lavare, mondare e tagliare le zucchine a piccoli pezzi; cuocete poi con un filo d’olio, mezzo spicchio d’aglio e un pizzico di prezzemolo tritato. Aggiustate di sale e cuocete per 10-15 minuti.
Nel frattempo lavate, con molta cura, i calamari facendo attenzione a togliere completamente le interiora e l’osso dal suo interno senza però rompere la “pancia”.  Tenete da parte i tentacoli e tagliateli molto finemente. In una padellina insaporite qualche cucchiaio d’olio con mezzo spicchio d’aglio e quando sarà caldo buttateci i tentacoli. Fate insaporire qualche minuto, e aggiungete una spruzzata di vino bianco. Lasciate cuocere per dieci minuti.
In una terrina preparate il ripieno con le zucchine, i tentacoli e alcuni cucchiai di pangrattato per rendere il composto più compatto. Riempite con tale composto i calamari e chiudeteli con uno stuzzicadenti.
Intanto in un’altra pentola preparate un soffritto con la cipolla tagliata molto finemente, uno spicchio d’aglio, un pochino di prezzemolo tritato e dell’olio d’oliva extravergine. Fate soffriggere a fuoco lento e quando sarà ben rosolato aggiungetevi la passata di pomodoro, il vino bianco, mezzo bicchiere d’acqua e regolate dolcemente di sale e pepe.
Aggiungete quindi i vostri calamari ripieni al sugo assicurandovi che continui a bollire lentamente.
Lasciate cuocere a fuoco lento per un’ora; finche il sugo non sarà completamente asciutto.
Consigli: scegliete sempre con cura il vostro pesce; in questo caso prediligete dei calamari freschi e di grandezza media. Inoltre fate molta attenzione alla quantità di sale perché, per coloro che non amano piatti molto sapidi, i calamari come anche le seppie e i polpi posseggono già un elevato grado di sale.


 





 



3 commenti:

  1. Mi piacciono tantissimo, ma non mi decido mai a prepararli perché ho paura di sbagliare cottura. Vedendo i tuoi, però, mi viene proprio voglia di buttarmi! Grazie, Babi

    RispondiElimina
  2. Ciao Babi, non ti preoccupare per la cottura è più semplice di quanto non sembri. Quando il sugo si sarà ben addensato i tuoi calamaretti saranno cotti!
    ciao
    Elisa e Laura

    P.S. mi raccomando facci sapere come va la prova!

    RispondiElimina
  3. Ciao Laura ed Elena , sono Antonella, volevo darvi il benvenuto tra di noi autori del blog di cucina 2.0.
    Congratulazione siete dei nostri.
    ciao

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura