sabato 2 giugno 2012

BRASATO AL VINO ROSSO

 

 
Il brasato è uno dei piatti tipici di casa nostra, sopratutto nei giorni di festa o nelle occasioni speciali. Dipenderà dal fatto che nostra mamma ha vissuto per vent'anni in Piemonte prima di sposarsi e prepara questa ricetta ad occhi chiusi, oppure semplicemente dal fatto che ci piace proprio tanto!
Anche se orami siamo in estate e solitamente si preparano piatti veloci e freschi, non potevamo aspettare fino a settembre per pubblicare questa ricetta!
In questa versione abbiamo provato la cottura nella pentola di terracotta, che prima ci spaventava un pò, sia per quanto riguarda i tempi di cottura che per l'assorbimento dei liquidi. Invece ci siamo proprio dovute ricredere: è stato più semplice del previsto e la carne ha perfattamente assorbito tutti i sapori delle verdure e del vino che avevamo aggiunto alla cottura. Davvero un piatto ben riuscito!!


Brasato al vino rosso
750 gr di carne di manzo (scegliete il taglio denominato cappello del prete)
1 cipolla
1 carota
2 coste di sedano
1 rametto di rosmarino
1 bottiglia di vino rosso
15 gr di burro
½  bicchiere d’olio
sale q.b.
pepe q.b.

 
Innanzitutto è necessario far marinare la carne: prendete il pezzo di carne asciugatelo dell’eventuale sangue presente e disponetelo in una terrina.  Pulite e lavate la carota, il sedano, la cipolla e tagliateli a grossi pezzi. Lavate e asciugate anche il rametto di rosmarino, legatelo con del filo e disponete tutte le verdure nella terrina contenente la carne.  Versate quindi il vino in modo da coprire quasi completamente la carne. Coprite con della pellicola e lasciate riposare almeno per 2-3 ore.
Passato il tempo della marinatura in una pentola di terracotta versate l’olio e il burro e fatelo sciogliere a fiamma dolce. Quando sarà completamente sciolto aggiungete la carne a fatela rosolare in ogni suo lato in modo che formi una leggera crosticina. Quando sarà ben dorata prelevate le verdure e aggiungetele alla carne e fate cuocere per circa 10 minuti. A questo punto salate, pepate e irrorate con la marinatura. Coprite  e fate cuocere per almeno 2 ore e mezza a fuoco lento in modo che il brasato sobbolla leggermente.
Una volta che la carne sarà cotta, toglietela dalla casseruola e mantenetela in caldo mentre preparate il sughetto che la accompagnerà: prelevate il rametto di rosmarino e passate il fondo di cottura al mixer. Riponetelo sul fuoco e fatelo bollire per qualche minuto finché si raddensi, affettate il vostro brasato e servitelo accompagnato con qualche cucchiaio del sughetto.
 
Consigli: il brasato preparato in questo modo può essere cucinato anche il giorno prima e riscaldato prima di essere servito, l'importante è non far asciugare troppo il sugo!

 

         


9 commenti:

  1. Guardate per noi non esistono temperature al brasato, lo mangiamo anche in estate. Anche la mia mamma lo cucina divinamente e devo dire che è uno dei piatti preferiti di tutta la famiglia!!! Delizioso e morbidissimo il vostro! Baci

    RispondiElimina
  2. oh...il famoso brasato....e chi non lo conosce! è ottimo e gustoso e cucinato nella terracotta immagino che sapore!
    bacioni

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso il brasato!!!!!!!!
    Ragazze ma anche adesso lo mangerei volentieri.... quella bella carne succosa con tanto pane accanto per pucciare...mmmmmmmmmm Che goduria!!!!!!!!!!!
    Un bacione belle bimbe
    A Lunedì!!!!!!!!!!!!e COMPLIMENTI!!!!!

    RispondiElimina
  4. Oggi si schiatta di caldo.. ma ci credi che lo mangerei volentieri??? mi piace troppo.. e poi con un buon pane.. che scarpette ci farei! baciotti

    RispondiElimina
  5. Tommy adora il brasato al vino rosso... ancora non l'abbiamo mai provato a cucinare, ma tu non puoi neppure immaginare quante volte lo nomini in inverno (fortuna che quando comincia il caldo demorde).
    La cottura nel coccio è tipica dalle nostre parti, lo si usa veramente tanto. Secondo me la lunga cottura aiuta tantissimo a ottenere una carne ben brasata e morbida.
    Il tuo brasato ha un aspetto così buono che anche con il caldo non potrei proprio rinunciare a farne una bella scorpacciata. E con tutto quel sughetto saporito la scarpetta è d'obbligo, non potrei assolutamente resistere.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  6. Il mio piatto preferito di carne !!! Buonissimooooooooooooooo!!!

    RispondiElimina
  7. complimenti, ha proprio un ottimo aspetto! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  8. Un brasato direi perfetto, sia per cottura che per ingredienti, il sughetto rilasciato credo sia di un profumo unico e insieme alla carne sono una vera armonia per il palato. Ottima la parte scelta. Grazie per la ricetta e buona settimana. Ciao.

    RispondiElimina
  9. Io, napoletana, oggi mi cimento per la prima volta! Ma fa freddo e poi... viva l'Italia!

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura