lunedì 13 gennaio 2014

TAGLIATELLE CON SUGO DI ARROSTO


Questa ricetta è un pò speciale, in sè racchiude infatti un primo ed un secondo, dove uno dipende dall'altro e viceversa. Pur essendo una ricetta un pò lunga, ci permette di organizzare un pranzo della domenica perfetto senza troppa fatica, lasciandonci anche del tempo da dedicare alla preparazione della tavola.
Ci riferiamo al pranzo della domenica, quello in cui si mangiano piatti più elaborati, perchè questa ricetta è proprio una rielaborazione di uno dei classici della nostra famiglia paterna. Quando si preparava l'arrosto di manzo oppure il pollo al forno, era d'obbligo condire la pasta, rigorosamente all'uovo e fatta in casa, con il loro sugo di cottura.
La pasta fresca si presta in modo particolare a questo tipo di condimento, perchè riesce a legarsi bene al sugo, ad assorbire i profumi e i sapori dell'arrosto fino a farti immaginare di gustare pezzetti di carne insieme alla pasta, quando in realtà non ce n'è traccia.
L'arrosto infatti si mangiava come secondo piatto e si conservava anche per i giorni successivi.
Insomma un ottimo modo per trarre il massimo risultato da un piatto della tradizione, che in questo caso è stato arricchito con i funghi porcini.

Tagliatelle con sugo di arrosto

Per la pasta:
400 gr farina 00
3 uova
1 tuorlo
sale q.b.
Per il condimento:
1 kg di noce di manzo
30 gr di burro
1/2 l di brodo di carne
70 gr di funghi porcini secchi
250 gr di pomodori pelati
1 spicchio d'aglio
rosmarino q.b.
olio extravergine d'oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.


Disponete 350 gr di farina a fontana, sgusciatevi dentro le uova  e il tuorlo e un pizzico di sale; impastate sulla spianatoia. Lavorate a lungo e con energia il composto allungandolo sul tavolo da lavoro. Lasciate riposare l'impasto per 20-30 minuti. Stendete la sfoglia sulla spianatoia infarinata aiutandovi con un mattarello. Arrotolate quindi la pasta su sè stessa e ricavate delle tagliatelle larghe circa 1/2 cm.
Fate rinvenire i funghi in una ciotola con dell'acqua tiepida almeno per 10 minuti.
Legate la carne con dello spago da cucina, inserendovi un rametto di rosmarino.
Mettete in una casseruola il burro e qualche cucchiaio di olio; quindi trasferitevi la carne e fatela rosolare rigirandola da tutte la parti. Bagnatela con un mestolo di brodo caldo in cui avrete aggiunto i pezzettini di pomodori pelati. Salate e pepate. Coprite con un coperchio e portate a cottura rigirandolo spesso con un cucchiaio di legno unendo altro brodo man mano che viene consumato.
Continuate la cottura per circa 90 minuti.
Aggiungete quindi i funghi porcini rinvenuti e qualche mestolo della loro acqua di ammollo ben filtrata.
Ultimate la cottura per 20-30 minuti.
Portate a bollore dell'acqua salata e tuffate le tagliatelle; mescolate e cuocete 4-5 minuti, secondo lo spessore. Nel frattempo togliete la carne dal sugo, mantenendola in caldo.
Scolate bene le tagliatelle, trasferitele in una zuppiera e conditele con il sugo dell'arrosto preparato.
Affettate anche l'arrosto e buon appetito!
Consigli: per rendere il sugo dell'arrosto ancora più saporito potete aggiungere una fettina di pancetta tagliata a cubetti nel soffritto.
 

3 commenti:

  1. Veramente molto gustose, un piatto perfetto!

    RispondiElimina
  2. Il trucco di condire la pasta fresca con il sugo dell'arrosto mel'ha dataanni fa Riccardo.. è davvero troppo gustoso.. e le tagliatelle fanno venire fame.. baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  3. mia nonna condiva così la pasta e ti confesso che quando posso anch'io mi concedo questa gustosissima pasta, un tripudio di sapore. Ciao

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura