lunedì 26 novembre 2012

CUCINA REGIONALE VENETA: SPEZZATINO DI MUSSO



Ci avviciniamo all'inverno (anche se il sole di qesti giorni sembra dire tutto il contrario) e la nostra rubrica di cucina regionale non poteva non adattarsi al mutamento delle stagioni e alla voglia di piatti più corposi che riscaldino e ristorino mente e corpo.
Cosa c'è di meglio quindi di fantastici brasati, spezzatini e stufati?
Piatti dalla cottura lenta, fatta sul focolare come una volta, che profumano di famiglia e che spesso vengono proprio preparati nelle grandi occasioni o la domenica, quando si può stare a tavola più a lungo, rilassarsi e chiacchierare in allegria.
Percorriamo quindi l'Italia e vediamo cosa si preparara oggi nelle nostre regioni:
Come già abbiamo detto altre volte, il Veneto non è certamente famoso per i secondi piatti a base di manzo, i grandi arrosti o stufati. Siamo più dediti alla preparazione di ricette legate agli animali da cortile come il pollo, l'anatra, l'oca .... esiste però sopratutto nella zona di Padova e Verona la tradizione dello spezzatino di castrato o di asino. Ed è proprio la ricetta di quest'ultimo che abbiamo preparato per la prima volta proprio per la nostra rubrica regionale; musso è infatti il termine dialettale per asino.
Si tratta di un piatto che ormai viene preparato pochissimo e si trova solamente nelle trattorie "specializzate" in questo tipo di piatti, uno stufato di altri tempi che ci rimanda alle tradizioni contadine della pianura veneta, quando l'asino era presente in tutte le nostre fattorie.
Si tratta di una ricetta abbastanza semplice, che richiede però dei tempi di cottura molti lunghi affinchè la carne diventi tenera e il sughino (o "poceto" come lo chiamiamo noi) diventi bello denso e saporito.




Spezzatino di musso

1 kg spezzatino di musso
750 ml di vino rosso (Cabernet)
2 cipolle
2 carote
2 gambi di sedano
2-3 foglie d’alloro
1 spicchio d'aglio
5-6 grani di pepe
1 rametto di rosmarino
5 foglie di salvia
75 gr burro
olio extravergine d'oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
brodo caldo q.b.
farina q.b.

Tagliate a pezzi una cipolla, una carota, due gambi di sedano.
Preparate un sacchettino di garza con all’interno l’alloro spezzettato, uno spicchio d'aglio e il pepe, quindi cucitelo.
In un contenitore versate il vino, adagiate il sacchettino preparato, le verdure a pezzi e la carne d’asino.Coprite riponete al fresco per almeno un giorno a marinare, avendo cura di girare ogni tanto la carne. Togliete la carne dalla marinata filtrando il vino e conservandolo.
Tritate finemente una carota, una cipolla, un gambo di sedano, il rosmarino e la salvia. Asciugate e infarinate molto leggermente la spezzatino. Sciogliete il burro con l'olio, possibilmente in un tegame di terracotta, e rosolatevi bene la carne. Aggiungete il trito, salate, pepate e bagnate con due bicchieri di vino della marinatura. Lasciate evaporare il vino a fiamma vivace.
Bagnate con un mestolo di brodo caldo, abbassate la fiamma e coprite ilo tegame con un coperchio.
Cuocete aggiungendo brodo all’occorrenza e girando sovente lo spezzatino, sino a quando la carne sarà sufficientemente tenera (4 ore circa).
Servite appena pronto accompagnando con il fondo di cottura e una buona polenta calda.
Consigli: non stancatevi di cucinare questo spezzatino, la cottura lunga e a fiamma bassa è davvero uno degli ingredienti fondamentali!
 

                
                             Con questa ricetta partecipiamo al contest "La nonna made in Italy"
                                              del blog "A pancia piena si ragiona meglio".


31 commenti:

  1. Che splendore di ricettina!! Mia madre è veneta per metà e devo dire che adoro la cucina regionale del Veneto!! Mi piace questo piattino di 'musso' :D Un bacio grande e un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Mamma mia che capolavoro, questi si che sono piatti gustosi, brava!!!

    RispondiElimina
  3. Wow Wow Wow!! Buono lo spezzatino... ma anche la pastissada di musso... complimenti

    RispondiElimina
  4. Complimenti per aver condiviso con noi una ricetta dei vecchi tempi...in effetti la cottura lunga è davvero un ingrediente fondamentale per gli spezzatini!!!

    RispondiElimina
  5. Io li adoro gli spezzatini.. mi piace farlis emrpe diversamente! E' ottimo quello che proponete.. baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  6. Buona la carne d'asinooo!! appena la trovo devo assolutamente fare questo piatto, anche sei ci sta molto ad essere pronto sono sicura che ne varrà al pena!
    Complimenti davvero per la bontà della ricetta, non si trovano spesso ricette per l'asino!
    M'ispiace non essere presente per questo appuntamento ma con il cuore (e con lo stomaco) vi sono vicina!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. Qui da noi si prepara il brasato d'asino ed è buonissimo, ma l'idea di preparare questa carne a spezzatini mi piace moltissimo. Adoro le cotture lunghe, quindi direi che vi rubo ben volentieri questa sugosissima ricetta. Grazie ragazze, splendido piatto!

    RispondiElimina
  8. wow con la polenta...che delizia cara!
    bacio

    RispondiElimina
  9. mai mangiato, non mangio nemmeno il cavallo...però ti è venuto molto bene! e di sicuro tenerissimo!

    RispondiElimina
  10. Fammi capire, ma da voi si trova nelle macellerie???
    Qui dalle mie parti solo il latte è reperibile, ma la carne proiprio no!!
    Una ricetta veramente bella!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo trovi nelle macellerie equine, di solito.

      Elimina
  11. Io delle cotture lunghe non mi stancherò mai
    Troppo buono il risultato!!!!
    da sempre soddisfazione sia alla vista che al palato
    e il vostro spezzatino è un'esempio PERFETTO!!!!!!!!
    Complimenti

    RispondiElimina
  12. Dinmenticavo.....
    Dai noi il musso è il muso del maiale....U MUSSU
    Guarda quante cose si scoprono ahahahahah

    RispondiElimina
  13. ecco infatti pensavo al muso del maiale :D beh dall'aspetto sempra decisamente ottimo! le lunghe cotture sono quelle che appagano di più, la carne diventa tenera e si scioglie in bocca.. ottimo spezzatino, ciao cara!

    RispondiElimina
  14. Mi domandavo proprio cosa fosse il musso. E pensare che lo stufato d'asino l'ho pure mangiato! Buonissimo ragazze, complimenti, a presto un bacione

    RispondiElimina
  15. Mi hai deliziata non solo nel guardare queste invitanti e a dir poco squisite immagini, ma anche nel leggere tutte le interessanti info! non sapevo ad esempio che il musso fosse l'asino!!! Deve essere deliziosissimo!! a presto e buon lunedì, Clara

    RispondiElimina
  16. Mai mangiata la carne d'asino, e tutto mi aspettavo dal termine Musso fuorché questo!!! Ore di attesa, sicuramente ripagate dal gusto di questo piatto che secondo me... è fenomenale!!! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Pensavo anch'io al musso del maiale ..mamma che aspetto che ha complimenti!!!Buona settimana

    RispondiElimina
  18. non avrei mai pensato che il musso fosse asino, e sinceramente non l'ho mai provato, ma l'aspetto è molto invitante, buona serata

    RispondiElimina
  19. Questo si che si chiama mangiare :-) Uno splendido piatto!

    RispondiElimina
  20. Ecco che cosa è il musso...e io che pensavo ad un pesce!!!!
    L'asino lo si prepara anche in Emilia, però come brasato e non in spezzatino...è strepitoso solo chi lo ha assaggiato può capire...avete avuto un'ottima idea, grazie della proposta! baci

    RispondiElimina
  21. una specialità, buonissimo.
    Mi sono unita ai tuoi lettori e ti seguo. ciao kiara

    RispondiElimina
  22. non ho mai mangiato questa carne, la ricettami piace magari la posso provare anche con il vitello. un bacione

    RispondiElimina
  23. Mai mangiato il "musso" e credo che con la vostra ricetta si possa ufficialmente dire che...mi avete fatto venire voglia!!!bravissime!!!un bacione!!

    RispondiElimina
  24. Musso ....mus...mai mangiato e penso che sarà difficile per la mancanza materia prima. Buona settimana

    RispondiElimina
  25. questa appetitosa ricetta fa proprio per me, adoro la polenta, Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  26. .... non c'è niente da dire una ricetta più bella dell'altra. Davvero una specialità .... brava :)

    RispondiElimina
  27. Non poteva certo mancare la polenta come accompagnamento allo spezzatino. In Veneto è davvero un must!
    Adoro gli spezzatini, li voglio assaggiare tutti!

    RispondiElimina
  28. Ho appena avuto in regalo tre chili di "musso", lo ho messo a marinare in frigo come da ricetta......e domani inizio a cucinarlo.....vi farò sapere!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  29. Chi cerca trova... è vero!!! Ma vieni a cercare nel posto giusto. Scopri lo stufatino di verdure. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2OTA5MjI3MywwMTAwMDAxMixzdHVmYXRpbm8tZGktdmVyZHVyZS5odG1sLDIwMTYwODE4LG9r

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura