venerdì 1 novembre 2013

OSSI DA MORTO VENETI


Il 1 novembre, comunemente chiamato "giorno dei morti", è una ricorrenza molto sentita in Veneto, con delle tradizioni, anche in cucina, molto radicate.
Nella mia famiglia, ci si ritrova tutti assieme, nel pomeriggio per una specie di Brunch pomeridiamo a base di zucca cotta al forno, patate americane, castagne e frutta secca. Ovviamente non può mancare qualcosa di dolce, un dolce alla zucca, una focaccia o dei biscotti.
Tipici di questi giorni sono proprio gli ossi da morto, dei biscotti friabili simili ai buzolai vicentini, con la classica forma di osso. Sono biscotti che ben si adattano ad essere inzuppati nel thé caldo (vista la stagione), ma anche nel vino bianco.
Buonissimi anche il giorno dopo, mantengono sapore e consistenza per molti giorni, provateli per colazione!


Ossi da morto alla trevigiana

400 gr di farina 00
100 gr di burro
120 gr di zucchero
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
100 gi di fecola
200 ml di vino bianco
sale q.b.

Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente, tagliatelo a pezzetti, mettetelo in una ciotola e lavoratelo a crema sbattendo con un cucchiaio di legno. Incorporate lo zucchero, le uova sgusciate, con un pizzico di sale e la farina mescolata al lievito e alla fecola passata da un setaccio.
Amalgamate infine poco alla volta il vino necessario per ottenere una pasta abbastanza morbida.
Dividete la pasta a pezzi, ricavate dei cilindretti grossi come un dito mignolo e tagliateli a pezzetti di circa 10 cm di lunghezza; premeteli al centro con la mano aperta lasciando le estremità un pò più spesse, in modo che prendano la tipica forma di un osso.
Disponete gli ossi su una placca rivestita di carta da forno tenendoli leggermente distanziati e infornate per circa 30 minuti a 180°. Levateli dal forno e lasciateli raffreddare.
Consigli: per renderli più golosi, provate ad intergerli nel cioccolato fuso, una vera bontà!

 

7 commenti:

  1. Avevo già sentito parlare di questi biscotti ma la ricetta mi sfuggiva...tu hai risolto tutto con questo strepitoso post!!! Grazie e felice we <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  2. Deliziose queste ossa da morto :-)!! Brave ragazze e buona festa :-)

    RispondiElimina
  3. Assomigliano un pò ai pavesini ma sono più cicciotelli.... Brava e buon a giornata.

    RispondiElimina
  4. Non conosco questi biscotti... ma credo siano ottimi.. sprattutto pucciati nel caffellatte.. bacioni e buon festa dei Santi :-)

    RispondiElimina
  5. Che belli i nostri dolci italiani del periodo di Ognissanti. Altro che cupcakes ed Halloween!
    Ciao Leo

    RispondiElimina
  6. Sembrano davvero golosi!
    Buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  7. Il nome di sicuro non ne rispecchia la bontà, ma a vederli si vede proprio che uno tira l'altro :-) Bacioni

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura