martedì 30 luglio 2013

TORTA SEMPLICE CON FICHI AL MARSALA



Dopo un fine settimana davvero caldissimo, dove la sola idea di accendere forno e fornelli ci faceva sudare, ieri finalmente un bel temporale ha portato via la grande calura. Così oggi quando ormai pensavamo di non riuscire più a proporre niente per il fantastico contest di Barbara ci siamo messe all'opera per preparare il nostro dolce. La scelta è ricaduta su una torta lievitata davvero buona, semplice da realizzare e anche leggera. E' infatti un impasto dolce simile ad una focaccia, senza l'aggiunta di burro e con poco zucchero, arricchito con delle fettine di fichi freschi.
 
 
Torta semplice con fichi al Marsala

500 gr di farina 00
25 gr di lievito di birra
130 gr di zucchero
2 uova
4 cucchiaia di Marsala
50 ml di olio extravergine d'oliva
150 ml di acqua tiepida
6-7 fichi (verdi o neri)
un pizzico di sale

Sciogliete il lievito in 100 ml di acqua (tiepida), aggiungetevi un cucchiaino di zucchero e 50 gr di farina; mescolate bene e lasciate lievitare per 30 minuti.
Mettete il lievitino nella planetaria di un robot da cucina, aggiungetevi la farina rimasta, il Marsala, 90 gr di zucchero, le uova e il sale e iniziate a lavorare l'impasto. Aggiungetevi anche 50 ml di acqua e l'olio e fate impastare per almeno 10 minuti. Lasciate lievitare coperto con un canovaccio umido in luogo tiepido per 2 ore.
Sgonfiate la pasta, stendetela in una teglia di circa 30X40 rivestita con carta da forno, copritela con i fichi sbucciati e tagliati a fettine, cospargete con lo zucchero rimasto e lasciate lievitare nuovamente per mezz'ora.
Cuocete in forno già caldo a 200° per circa 35 minuti e servitela tiepida.
Consigli: potete sostituire il Marsala con del vin santo e aggiungere un pochino di zucchero di canna sopra ai fichi prima di infornare la torta per rendere ancora più caramellati i fichi!


  
                             Con questa ricetta dolce partecipo a Get an Aid in the Kitchen 
                                                           del blog Cucina di Barbara.
 

martedì 23 luglio 2013

PEPERONI ABBRUSTOLITI IN AGRODOLCE

 
 
In questo periodo dell'anno ci piace preparare delle conserve, dei sottaceti, delle marmellate con tutti gli ortaggi che facilmente possiamo reperire; è il modo ideale per gustare poi durante l'inverno degli ottimi prodotti che stuzzicchino il palato!
Abbiamo provato, grazie ad un numero di "Cucina Moderna" di qualche anno fa,  questa ricetta dei peperoni in agrodolce e ne siamo rimaste davvero molto entusiaste, tanto che è diventata una nostra preparazione "tradizionale". Il risultato è eccezionale perché i peperoni vengono privati della pelle tanto da renderli molto più digeribili e inoltre possono essere poi consumati tranquillamente fino a 10 mesi dalla preparazione senza nessun problema.

Peperoni abbrustoliti in agrodolce


 
250 ml di aceto bianco
1,5 kg  peperoni (rossi e gialli)
200 gr zucchero
sale q.b.

Lavate i peperoni, asciugateli, sistemateli su una teglia rivestita con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato e fateli abbrustolire in forno a 180° per 20 minuti circa, girandoli su tutti i lati in modo che cuociano uniformemente. Trasferiteli in una ciotola, copriteli con un foglio di pellicola per alimenti e lasciateli raffreddare completamente.
Pulite i peperoni, privateli di picciolo, semi e filamenti, eliminate la pelle e raccogliete tutto il succo emesso durante la pulitura in una ciotolina. Dividete i peperoni prima a falde e poi riducete ognuna di queste in 2-3 pezzi. Disponete i peperoni a strati nei vasetti, precedentemente lavati e sterilizzati.
Versate l'aceto in una casseruola, unite lo zucchero, il succo raccolto dalla pulitura dei peperoni e 100 ml d'acqua. Mescolate il mix, regolatelo di sale e portatelo a ebollizione, toglietelo dal fuoco, lasciatelo intiepidire e poi distribuitelo nei vasetti preparati. Chiudeteli ermeticamente e fateli sterilizzare per 20 minuti.
La preparazione si conserva per 8-10 mesi.
Con questa dose riuscite a fare circa 4 vasetti da 250 gr.
Consigli: fate particolare attenzione alla cottura perché i peperoni devono essere ben abbrustoliti su tutti i lati ma non devono essere troppo cotti in quanto poi vengono fatti bollire nuovamente nei vasetti!
 

 

              Con questa ricetta partecipiamo al contest "Creazioni in cucina di Luglio: Invasare"
                                                dell' blog  "L'ennesimo blog di cucina".

martedì 16 luglio 2013

RISOTTO CON I MIRTILLI


Oggi vogliamo proporvi un primo piatto un pò insolito, che abbiamo provato anche noi per la prima volta. Un risotto super colorato dal gusto molto raffinato. Ebbene si il risotto con i mirtilli!!
Molto spesso sentiamo o vediamo nei giornali abbinamenti un pò fuori dagli schemi: il risotto con alcuni tipi di frutta, la pizza alla frutta oppure con la cioccolata....
Ed ogni volta ci poniamo la stessa domanda: ma sarà buono???
Tutti dicono che in cucina bisogna anche osare perciò, questa volta abbiamo provato anche noi uno di questi piatti e, dobbiamo essere sincere, siamo state entusiaste del risultato.
Sicuramente adesso proveremo anche altri accostamenti!

Risotto con i mirtilli

320 gr di riso Carnaroli
250 gr di mirtilli
50 gr di burro
1 bicchiere di vino rosso
1 l di brodo
sale q.b.
olio extravergine d'oliva q.b.

Lavate i mirtilli, tenetene da parte un pochini per la decorazione e mettete i rimanenti in un pentolino con circa 20gr di burro e fate cuocere a fuoco molto dolce per 10 minuti, o fino a che i mirtilli si sfaldano. Con l'aiuto di  un mixer ad immersione frullate i mirtilli.
In una casseruola fate fondere il restante burro e tostate il riso per un paio di minuti a fuoco moderato girando con un cucchiaio di legno; sfumate con il bicchiere di vino rosso, lasciate evaporare la parte alcolica e poi iniziate a versare il brodo un paio di mestoli alla volta mescolando delicatamente con il cucchiaio. Quando il riso è quasi cotto, dopo circa 15 minuti, aggiungete la purea di mirtilli al riso. Terminate quindi la cottura, se è necessario aggiungendo anche un mestolo di brodo. Se neccesario aggiustate di sale. Spegnete il fuoco, unite una noce di burro e mantecate il risotto mescolando in modo da far fondere il burro con il calore del riso; lasciate riposare ancora un minuto senza mescolare e servite impiattando il riso e decorando ogni piatto con qualche mirtillo.
Consigli: se vi piace un risotto saporito e gustoso mantecate il risotto con alcuni cucchiai di parmigiano.





lunedì 8 luglio 2013

CHEESECAKE ALLE NOCCIOLE



Ci sono delle ricette che si prestano a moltissime interpretazioni, una base di ingredienti che con l'aggiunta di poco altro permettono di ottenere piatti ogni volta diversi, ma sempre e allo stesso modo golosi! Quindi se diciamo biscotti, burro, formaggio spalmabile e dolce senza cottura, cosa vi viene in mente? Sicuramente alla maggior parte di voi sarà venuta subito in mente la cheesecake, vero?
Un dolce della tradizione d'oltreoceano che anche noi amiamo molto, perfetta per l'estate nella sua versione senza cottura, si può preparare in mille modi, aggiungendo frutta, vari tipi di formaggio e tutto quello che ci suggerisce l'immaginazione. Questa cheesecake alle nocciole è davvero molto golosa e la crema al cioccolato è quasi una mousse resa irresistibile dall'aggiunta del mascarpone.
 
Cheesecake alle nocciole

250 gr di mascarpone
200 gr di nocciole tostate
200 gr di cioccolato fondente
150 gr di biscotti secchi
50 gr di burro
200 ml di panna fresca
10 ml di rum
Dragées alla nocciola q.b.

Sciogliete il burro in un pentolino e aggiungete il rum. Versatevi i biscotti che avrete precedentemente tritato e mescolate il tutto. Rivestire con pellicola uno stampo da torta a cerniera e formate uno strato uniforme con il composto di biscotti. Mettete in frigo per un paio d'ore.
Tritate grossolanamente metà delle nocciole e molto finemente la restante metà aiutandovi con il tritatutto. Tagliate a pezzi abbastanza grossolani il cioccolato fondente.
Versate la panna in un pentolino a portatela a bollore. Aggiungete il cioccolato lasciate che si fonda a fuoco molto lento, mescolate fino ad ottenere una crema omogenea e liscia. Lasciate intiepidire e aggiungete le nocciole tritate finemente e il mascarpone. Versate questo composto sulla base di biscotto, livellate la superficie e riponete in frigo per un paio d'ore.
Prima di servire, togliete il cerchio della tortiera, trasferite su un piatto da portata e guranite con il trito di nocciole tritate grossolanamente e le dragées tagliate a metà.
Consigli: per rendere la cheesecake più leggera potete sostituire il mascarpone con della philadelphia oppure con la ricotta.
 
  
 
      
 Con questa ricetta partecipiamo al contest
 
 
 


lunedì 1 luglio 2013

INSALATA DI RISO TERRA & MARE



Ci dispiace, in quest'ultimo periodo siamo un pò assenti: pubblichiamo poco nel nostro blog e riusciamo a passare nei vostri solamente di rado. E' un periodo un pò stressante, ma speriamo che con la prossima settimana e l'avvicinarsi delle tanto attese vacanze, gli impegni comincino a diradarsi e sia più facile seguire il blog come prima!!
Per questa insalata di riso abbiamo utilizzato le prime verdure del nostro orto, come zucchine e carote, abbinate a del pesce fresco come le mazzancolle e le seppioline.
Un piatto dal sapore e dai colori estivi, facile da preparare e veramente versatile. Preparato anche in anticipo è perfetto per una cena all'aperto, oppure per un buffet, o come piatto unico!
 
Insalata di riso terra & mare

300 gr di riso
100 gr di piselli surgelati
1 zucchina
1 carota
1 patata media
200 gr di mazzancolle
200 gr di seppioline
sale q.b.
olio extravergine d'oliva q.b.


Sgusciate le mazzancolle, lavatele e togliete il filamento nero. Pulite anche le seppioline e lavatele con cura. Lessate entrambi in acqua salata e fateli raffreddare.
Nel frattempo lessate anche i piselli per circa 10 minuti e fateli raffreddare velocemente in acqua ghiacciata in modo che mantengano il colore verde brillante.
Pulite e tagliate la carota, la zucchina e la patata in piccoli cubetti. Portate a bollore una pentala capiente con acqua salata, tuffate per primi i cubetti di patata, dopo 5 minuti aggiungete le carote e dopo un paio di minuti anche le zucchine e il riso. Portate a cottura, quindi scolate tutto l'insieme e versatelo in una larga ciotola. Aggiungete anche i piselli e il pesce precedentemente cotto e tagliato a pezzetti. Condite con olio e se necessario aggiustate di sale. Potete accompagnare l'insalata di riso con della maionese leggera preparata in casa.
Consigli: potete aggiungere a questa insalata di riso altri tipi di pesce come le cozze, i calamari oppure pezzetti di salmone.


 
Con questa ricetta partecipiamo al contest "Primi di pesce"
del blog Deliziandovi

 
e alla rubrica "Le Insalate" di Martina